Metodo Validation: introduzione

Il metodo Validation, ideato dalla gerontologa e terapeuta Naomi Feil, offre spunti di riflessione e tecniche, applicabili e sostenibili nel quotidiano, per migliorare la propria competenza di cura nei confronti degli utenti anziani disorientati o affetti da demenza. Il metodo si fonda sulla convinzione che sia possibile stabilire un contatto, entrare in empatia anche con persone gravemente compromesse da un punto di vista cognitivo, per aiutarle ad esprimere le proprie emozioni e i loro disagi, sostenerle in modo rispettoso e farle ricominciare a comunicare in modo più efficace. Il metodo Validation usa un atteggiamento convalidante, ritenendo che ciò che l’anziano vive dentro di sé sia la sua realtà e vada accettata, condividendo emozioni e bisogni, senza mentire. Quando gli anziani disorientati “viaggiano” nel loro passato sono sicuri che quel mondo sia ancora presente e reale. L’approccio a queste situazioni richiede capacità empatiche e relazioni autentiche, ma anche saperi che non s’improvvisano e che sono acquisibili attraverso il corso proposto.

Date

Mercoledì 22.03.2023

Orario

09.00 - 12.00 / 13.00 - 17.00

Durata

7 ore

Costs

CHF 130.-

Contenuti
  • Il metodo Validation e i suoi principi;
  • Il disorientamento e i suoi stadi;
  • L’atteggiamento validante;
  • Accenno alle tecniche.
Obiettivi
  • Conoscere cos'è il metodo Validation;
  • Offrire un'immagine delle fasi del disorientamento, secondo Naomi Feil, con le sue manifestazioni e comportamenti;
  • Riconoscere l'importanza dell'atteggiamento convalidante per fondare un sentimento di fiducia;
  • Accenni alle tecniche di comunicazione del metodo Validation.
Destinatari

Assistenti di cura, Addetti alle cure socio-sanitarie, OSS e OSA con diploma italiano, Collaboratrici Sanitarie CRS, Collaboratrici Familiari CRTI

Certificato

La frequenza minima per ottenere l'attestato di partecipazione è dell'80%.