Il gioco è bello quando dura poco .. e se ci fosse dipendenza (da videogioco)? Come affrontarla?

Il gioco è importante nella crescita di ogni persona perché svolge una funzione strutturante dell’intera personalità; è importante ad ogni età perché permette di mantenere mente e corpo in esercizio. Ma tutti i giochi vanno bene e sono utili? No, i giochi vanno bene se offrono stimoli adeguati e pertinenti all’età di chi li usa.

Date

Giovedì 10.11.2022

Orario

20.00 - 22.00

Durata

2 ore

Tassa di iscrizione

CHF 65.-

Contenuti
  • Il ruolo del gioco nel favorire lo sviluppo affettivo e sociale
  • Il gioco come espressione di sé e della propria personalità
  • Le particolarità dei videogiochi rispetto alle caratteristiche dei giochi più tradizionali
  • Gli effetti sul cervello, sullo sviluppo affettivo e sociale
  • Il rischio della dipendenza
  • Come aiutare i figli nella gestione dei videogiochi
Obiettivi
  • Comprendere l’importanza del gioco
  • Imparare a divertirsi, a vincere e a perdere
  • Usare il gioco come stimolo positivo nella quotidianità
  • Divertirsi con i video-giochi, ma senza creare una dipendenza da essi.
Requisiti

Avere il desiderio di mettersi in gioco in modo positivo e costruttivo. Avere il desiderio di alleggerire il quotidiano attraverso il gioco

Destinatari

Genitori, nonni, insegnanti educatori e chi desidera, in ogni età, riflettere su se stesso

Certificato

Attestato di partecipazione di CRS


Formatore

Dott.sa Emanuela Iacchia, psicologa-psicoterapeuta, socio Didatta S.I.T.C.C (Società Italiana terapia Cognitivo Comportamentale), socio Formatore A.I.D. (associazione Italiana Dislessia), membro del Comitato scientifico Aimuse (Associazione Mutismo Selettivo), formatrice CRS